not follow

DISABLE RIGHT KEY

mercoledì 8 giugno 2016

Inchiostro 2016. Una festa per gli occhi e per le mani

Siamo stati ad Inchiostro e ci siamo fatti una scorpacciata di meraviglie.
Il bello è che ci siamo capitati per.. amicizia!


Fantastica l'atmosfera: un chiostro, la musica, gente rilassata, laboratori per provare.
Ma soprattutto artisti  che -sfacciati- con gesti misurati e consapevoli hanno creato davanti a noi incantevoli immagini con tratti inconfondibili (questo pesce da qualche parte l'ho già visto..).



Come rock star, scrive La Stampa, ed un po' è vero, ma qui gli artisti erano a portata di mano, ci potevi chiacchierare e gli potevi domandare i loro segreti!

Chi l'avrebbe mai detto che ad Alessandria...

Manifesto Inchiostro Festival 2016 - Traiettorie


Metto qui le scoperte che più hanno lasciato un segno, che tutto negli occhi non ci sta:








I disegni di Mauro Mazzara per il libro da colorare su Tolkien (siamo finendo la lettura ad alta voce di Lo Hobbit, staccare i bambini da questo spazio non è stato un gioco da ragazzi).





Stefano Zattera
 a Matteo Gubellini (è stato bello riconoscersi e ritrovarsi).


Libri di stampe su materiali molto tattili (ma che si animano!).








“Workshop di monotipia”: disegniamo e stampiamo il nostro herbarium con la tecnica della monotipia. A cura di Alex Raso e Rasli Tale





carpiamo segreti



“Animando attraverso la carta, laboratorio di cinema d’animazione / Stop Motion”: grazie al frame-by-frame, anima i tuoi personaggi con la carta ritagliata e diversi oggetti. Approccio tattile e visivo all’animazione, modella e anima allo stesso momento direttamente sotto la camera. A cura di Nadia Abate, Danilo Cinciprini e Paola Paradisi del Laboratorio di cinema d’animazione 2D Animàni
Cioè.. come ti creo un
flipbook con un blocco di post-it!







“Monotipia con cartoncino ritagliato”: si può stampare proprio di tutto! Anche la scatola della pasta… se ben lavorata. Ecco come strappare, ritagliare, assemblare cartoncini che poi diventeranno bellissime monotipie. A cura di Valentina Biletta






omaggio ad un'abile e misteriosa artista in erba

“L’SOS dell’illustratore”: un artista disperato per essere in ritardo con la consegna delle illustrazioni per un magazine chiede ai bambini presenti di aiutarlo a colorare e completare le sagome da lui disegnate. Su illustrazioni di Francesco Poroli 
ci impiastriamo volentieri con i pastelli ad olio

Solo una parola: la calligrafia!!!!!

una incredibile Costituzione Italiana


Soprattutto ho scoperto una cosa: la monotipia mi manda in visibilio e pare che io non sia l'unica.

2 commenti:

  1. Che meraviglia!!! Non ci sono altre parole più adatte!!!

    RispondiElimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...