not follow

DISABLE RIGHT KEY

lunedì 8 febbraio 2021

Le maschere di carnevale "Divinità della Antica Grecia" da scaricare gratis

 Niente sfilate di Carnevale, quest'anno. Pazienza.

Ma nulla ci vieta di divertirci un po' in casa, mascherarci e fare finta di essere... degli Dei dell'Olimpo!


GLI DEI DELL'OLIMPO: le maschere

Basta stampare una delle maschere che ha disegnato Sybille T. Kramer, colorarla, ritagliarla, fissare ai lati un elastico, ed eccoci pronti a giocare! 


Possiamo essere: Zeus, Artemide, Afrodite, Era, Atena, Poseidone o Ermes, ognuno con i suoi speciali "superpoteri".


Anzi: Sybille ha pensato di proporci un gioco proprio per conoscere meglio gli Dei degli Antichi Greci e provare a vedere come i loro poteri potrebbero risolverci piccoli o grandi problemi del nostro tempo.
Insieme abbiamo provato ad immaginare alcune di queste situazioni difficili, che vi proponiamo qui di seguito, ma scommetto che qualche particolare applicazione verrà subito in mente anche ai nostri affezionati lettori...
Io ho chiamato questo gioco: "Deus ex machina", perché nella tradizione del Teatro dell'Antica Grecia erano proprio attori travestiti da divinità che comparivano all'improvviso sulla scena (grazie a macchinari azionati dietro le quinte) e risolvevano l'intrico della trama.



DEUS EX MACHINA: il gioco

Mettiamoci una maschera, e facciamo finta di avere il carattere e i poteri della divinità che abbiamo scelto di interpretare. Il capo di tutti? Benissimo! Zeus!


Ebbene: cosa farebbe la divinità per risolvere uno dei problemi qui sotto?

1) sono in spiaggia, e quando mi metto a cercare conchiglie raccolgo solo pezzi di plastica. Chi chiamo?

2) ho portato il mio cane a fare un giro e lui si ferma a fare la cacca, ma io mi sono dimenticato i sacchettini...

3) quel bambino ha gli occhi bellissimi e io vorrei che mi guardasse con il suo sguardo pieno di stelle...

4) sto facendo una passeggiata al tramonto con i miei amici, l'aria è tiepida e si sente il profumo dei fiori: vorrei tanto che questo momento durasse un po' di più...

5) sto facendo un esperimento per scienze e ho messo i fagioli nella bambagia bagnata, ma è quasi primavera e sono in ritardo: le piantine non spunteranno mai in tempo! Come posso fare?

6) mia sorella mi ha fatto un dispetto molto cattivo e nessuno l'ha punita. Sono molto arrabbiato... quasi quasi chiamo...

7) i miei genitori litigano sempre e a casa mia c'è sempre nervosismo. Vorrrei invitare...

8) oggi voglio fare una passeggiata nel bosco ma nessuno vuole venire con me. Sarebbe bellissimo andare a spasso con...

9) la mia amica del cuore si è appena trasferita in un'altra città, e vorrei farle sapere quanto mi manca e quanto le voglio bene...

10) ho tanti compiti da fare e non ne ho proprio voglia. Ma potrei chiamare...

11) Cammino nel bosco e lungo il sentiero vedo tante mascherine chirurgiche, sporche. Che schifo, detesto chi inquina l’ambiente! Chi mi può aiutare e come?

12) Ho scritto una canzone per il compleanno di un’amica ma ho paura di fare brutta figura a cantarla. Chi mi aiuta?

13) Mi sento solo e vorrei avere, come tanti altri, un amico del cuore con cui confidarmi. Come faccio a trovarlo?

14) Mangio troppi dolci e so che non mi fa bene, ma non riesco a smettere. Chi mi aiuta?

15) La mia connessione internet funziona malissimo! Sto andando fuori di testa perchè non riesco a seguire la videoconferenza. Aiuto!

16) Credo di essere troppo timido e noioso. Non mi vengono mai buone idee per giocare con gli altri. Chi mi aiuta?

17) So che dovrei impegnarmi e studiare di piú, ma non ce la faccio, mi manca l’energia e l’interesse, tutto mi sembra noioso. Eppure capisco che è importante applicarsi. Qualcuno mi aiuti!


***


Se volete approfondire l'argomento, e vedere come questo artificio stilistico è usato anche dagli autori contemporanei, ho trovato questo articolo con tanti esempi di film famosi. Buona visione!

venerdì 25 dicembre 2020

Come costruire il libretto dell'Avvento di Gnert: copertine in italiano, tedesco e inglese da scaricare e tanti suggerimenti

 Avete letto l'ultimo biglietto del Calendario dell'Avvento di Gnert

Vi è piaciuta la sua avventura e volete conservare il racconto per rileggerlo i prossimi giorni, o a Natale, il prossimo anno?


Ecco i materiali per preparare un libretto come il mio (o anche più bello)!


LA COPERTINA

"Gnert e la magica lanterna degli gnomi": files PDF da scaricare

- italiano

- tedesco

- inglese


FRONTESPIZIO e pagina delle INFORMAZIONI

files PDF da scaricare

- italiano

- tedesco

- inglese

ISTRUZIONI

Dopo aver colorato tutti i biglietti, come ho fatto io...

... è il momento di piegarli esattamente a metà, in modo che scritte e disegni restino all'interno:

Stampate, tagliate e piegate anche il biglietto che farà da frontespizio e quello con le informazioni, da lasciare in fondo al libretto.


Prendete una colla stick e incollate il retro della seconda pagina di ogni biglietto al fronte della prima pagina del biglietto successivo (che ovviamente sono entrambi vuoti, bianchi), cercando di essere più precisi possibile nell'allineare i bordi.

Passate ora a colorare a piacere la copertina, dopo averla stampata su un cartoncino un po' spesso. 

Io ho usato anche qui delle matite colorate molto morbide, ma ho anche fatto una base di colore, sulla parte che sarebbe diventata il retro, con sfumature all'aquerello.

Per dare maggiore solidità e finitura alla copertina, ho deciso di rispolverare una vecchia tecnica che usavo tantissimo da ragazza, rivestendo a pennello tutta la copertina con uno strato omogeneo di colla vinilica non diluita. 

I colori sottostanti, come speravo, non si sono rovinati né formati aloni: ora che è asciutta, la copertina è parzialmente lucida, resistente ed elastica, con un effetto materico molto particolare, quando si tiene in mano. Ha tutta una consistenza diversa rispetto ad una normale plastificatura, che tra l'altro avrebbe reso davvero difficile collegare in modo solido e coerente la copertina alle pagine interne.

Ora è giunto il momento degli ultimi passaggi: stendere uno strato di colla stick sulla pagina bianca esterna al plico di pagine, incollandola alla copertina con ancora maggiore attenzione ad allineare i bordi. La copertina va incollata tenendo come riferimento il margine a destra della scritta.

E infine bisogna ribaltare il tutto, stendere la colla sull'ultima pagina del plico e avvolgervi sopra la copertina, in modo da farla aderire nel modo più regolare possibile. Avanzerà un lembo della parte posteriore della copertina, ma questo è previsto: ci serve perché ognuno di noi può aver stampato su carte dai diversi spessori, e in questo modo avremo la possibilità di adattare comunque la copertina.

Il lembo avanzato può essere tagliato, tenendo come riferimento il bordo dell'ultima pagina del plico, ma io lo sconsiglio, essendo un passaggio inutile. Molto meglio piegarlo su se stesso, verso l'interno! 


 

Ecco il libretto finito. (Io ne vado molto fiera 😊)


***

L'ho fatto vedere anche a Gnert, che l'altro giorno è passato a trovarmi!
Mi ha detto di fare i complimenti a Sybille per aver creato e disegnato il racconto di cui è protagonista. 
Mi ha detto anche di salutare tutti i bambini che hanno letto colorato e scritto sul suo Calendario dell'Avvento. 
E mi ha anche fatto i complimenti per aver avuto la pazienza di decorare il suo cappello in modo così preciso. Ha proprio ragione, non è stato per niente facile!


Un caro saluto ai gentili lettori da parte mia, di Virginia, Raffaella e Sybille.

"L'inverno sarà ancora lungo e freddo, ma se abbiamo qualcuno vicino a noi con cui condividere il tempo, i sogni e i pensieri, e con cui giocare in allegria, nessuna sfida sarà troppo grande per non essere superata con successo.

🌟 Buon inverno a tutti noi!" 🌟

sabato 28 novembre 2020

"Gnert and the magical lantern of the gnomes" - Advent Calendar-Story in 24 CARDS - PDF free

Dalla pubblicazione delle versioni italiana e tedesca del Racconto-Calendario dell'Avvento "Gnert e la magica lanterna degli gnomi", scritto e illustrato da Sybille Tezzele Kramer, è cresciuta una trepidante attesa per la pubblicazione della versione inglese del materiale, ed eccola qui!

ADVENT CALENDAR-STORY IN 24 CARDS



Le versioni in italiano e tedesco le trovate nel post dedicato, che contiene anche alcuni suggerimenti per utilizzare il materiale. La traduzione in inglese del racconto e la puntuale correzione sono ad opera delle nostre storiche collaboratrici londinesi: Raffaella Benelli e Virginia Zimarino

Scrivo questo post appositamente per ringraziarle, da parte mia e di Sybille: senza di loro non avremmo la possibilità di pubblicare i nostri materiali ludico didattici gratuiti in versione multilingue.

Raffaella, Virginia e Lavinia condividono con noi l'amore per la cura e la qualità delle produzioni, ma soprattutto il piacere di poter fare dei regali unici a perfetti sconosciuti, in tutto il mondo.

Vi saluto lasciando un messaggio arrivato stasera direttamente da Londra per i nostri piccoli e grandi lettori e lettrici:


We hope you enjoy this wonderful winter story of gnomes and magic! 

Best wishes from London 🙂 

Virginia and Lavinia


***

Il carattere utilizzato nel materiale è la Font ad Alta Leggibilità biancoenero® di biancoenero edizioni srl, disegnata da Riccardo Lorusso e Umberto Mischi, che è disponibile gratuitamente per chi ne fa un uso non commerciale. www.biancoeneroedizioni.com.

Il carattere utilizzato per il titolo del libro è Dwarven Stonecraft di SDFonts.

***


Tutto il materiale è prodotto dalle autrici ed è coperto da 
licenza Creative Commons BY-NC-SA 
(Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo).


sabato 21 novembre 2020

"Gnert e la magica lanterna degli gnomi". Un racconto-calendario dell'Avvento in 24 biglietti. PDF da scaricare GRATIS

 Un giorno dopo l'altro, lo gnomo Gnert, nato dalla creatività e dalla penna di Sybille T. Kramer, ci accompagna nelle brevi giornate di dicembre e ci allieta regalandoci un'avventura dolce e senza tempo. E' questo "Gnert e la magica lanterna degli gnomi", il racconto-calendario dell'Avvento che abbiamo preparato per voi.


Fino ad ora non avevo mai usato, e tantomeno pensato, un calendario dell'Avvento, perché i miei inverni, fin da bambina, sono sempre stati illuminati dall'affascinante figura tradizionale di Santa Lucia. Ma l'idea di scoprire l'evolversi di una storia, giorno dopo giorno, mi ha molto incuriosita e stimolata nel pensare una formula che permetta di utilizzare i materiali con diverse modalità.

Così, questi sono i files PDF del calendario dell'Avvento in italiano e delle copertine dei biglietti:

- 24 BIGLIETTI RACCONTO-CALENDARIO 2020 ITALIANO


- 4 COPERTINE

Ed ecco la versione in tedesco: 

- ADVENTKALENDERGESHICHTE in 24 Kärtchen


E la immancabile, a cui dedicherò un altro intero post per ringraziare la traduzione e la correzione, delle nostre londinesi Raffaella Benelli e Virginia Zimarino:

-  Advent Calendar-Story in 24 CARDS

Sybille ha già proposto qualche suggerimento per presentare il calendario ai bambini: li trovate nel suo post dedicato

E questo è il suo post in tedesco per la versione in lingua tedesca.


Ecco le me proposte.

VERSIONE 1: il calendario decorativo

Io devo ammettere che la mia principale ispirazione è stata questa immagine trovata su internet. Peccato non riuscire a trovare la fonte originale:


Ho pensato che il modo migliore per valorizzare i BIGLIETTI potrebbe essere quello di:

- stamparli su un cartoncino leggero bianco in formato A4 (ma vanno bene anche fogli normali)

- ritagliarli lungo la linea continua, in modo da ottenere biglietti aperti, rettangoli orizzontali

- piegarli a metà lungo il lato lungo, in modo da ottenere per ognuno un biglietto rettangolare verticale

Stampare 6 copie della pagina COPERTINE

- su fogli bianchi in formato A4 oppure

- su fogli di colori diversi, mix di colori tenui come questi, sempre A4

- ritagliare le copertine/frontespizi lungo le linee continue

L'idea sarebbe di fare come Lea, 6 anni, dalla Danimarca: cominciare a consegnare le copertine ai bambini prima dell'inizio dell'Avvento, in modo che vengano colorate e decorate a piacere.

GRAZIE LEA! UN BACINO DALL'ITALIA!

 Non resta che numerari i biglietti scrivendo i numeri da 1 a 24 al centro di ogni cuore.

Quando sono pronte, le copertine si possono incollare con la colla stick al centro di ogni biglietto piegato (stando attenti all'ordine corretto della storia!), e appenderle come ghirlande o con la forma che si desidera, come ha fatto Sybille a casa sua.



VERSIONE 2: il libricino di Gnert

I biglietti, se ci pensate bene, possono diventare facilmente le pagine di un piccolo libro che raccoglie l'intera storia di Gnert. Sto preparando la copertina, che sarà questa:


Se vorrete raccogliere la storia in un libro:

- stampate i biglietti su carta leggera e ritagliateli, piegandoli poi a metà (vedi sopra)

- infilate ogni biglietto in una busta colorata

- stampate, ritagliate, colorate e incollate le copertine sopra ogni busta, numerandole (vedi sopra).

Quando tutti i biglietti saranno stati aperti, a fine dicembre, potrete incollare tra loro i biglietti (retro della pagina due con retro della pagina uno del successivo)... 

Ma ora è ancora presto: quando pubblicheremo la copertina del libro, cercheremo di spiegare tutto per bene.

Finito! Anzi no!

Ovviamente ogni biglietto, una volta aperto, giorno dopo giorno invita ad essere colorato e completato, traducendo il buffo linguaggio di Gnert in una lingua a noi più comprensibile. 

Ogni calendario, o libricino, diventerà così unico e personale, e la fantasia di Sybille si fonderà con quella di ogni bambino che si sarà emozionato insieme a noi (povero Gnert: gliene capitano proprio di tutti i colori!).

I BIGLIETTI NATALIZI

Il bello è che le copertine sono così deliziose da poter essere usate (magari incollate su cartoncini colorati rigidi, o stampate su cartoncini bianchi, rimpicciolite, decorate) come biglietti di auguri o per i regali natalizi!

***

Buon divertimento! E che la luce dell'affetto, della speranza, della determinazione e del coraggio accompagnino tutti noi mentre attraversiamo i tempi più bui!

***


Tutto il materiale è prodotto dalle autrici ed è coperto da 
licenza Creative Commons BY-NC-SA 
(Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo).


Tutte le illustrazioni e i testi del racconto "Gnert e la magica lanterna degli gnomi" sono ad opera di Sybille Tezzele Kramer. 

Il carattere utilizzato nel materiale è la Font ad Alta Leggibilità biancoenero® di biancoenero edizioni srl, disegnata da Riccardo Lorusso e Umberto Mischi, che è disponibile gratuitamente per chi ne fa un uso non commerciale. www.biancoeneroedizioni.com.

Il carattere utilizzato per il titolo del libro è Dwarven Stonecraft di SDFonts.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...