not follow

DISABLE RIGHT KEY

mercoledì 11 gennaio 2012

The Critic (arte-innocenza-linguaggio)

Qualche passaggio ardito.



L'arte contemporanea direi che mi piace, mi attira. Però da quando ho visto "The Critic" (cortometraggio di Ernest Pintoff e Mel Brooks vincitore dell'Oscar nel 1963) ogni tanto mi vien da ridere se l'artista si prende troppo sul serio, se non ci mette almeno un po' di humor
Qui vi propongo il film corto, divertentissimo, sottotitolato in italiano dal nostro DanieleDG (almeno, ci abbiamo provato..)



Quando l'altro giorno siamo tornati da Torino ed ho scaricato le immagini dalla macchina fotografica ho scoperto di avere in casa anche io un piccolo critico.. volete la traduzione?

Bwindi Light Mask di Richi Ferrero, suoni bi-vocali Tuva 
(ma che schifo di ripresa, con un bimbo in braccio.. qui è MOLTO MEGLIO, e completa)

Accontentàti:
"schiacciasassi...a vapore.. 
???.... le uova... le uova... le uova... le uova...
...occhietti "
Nel frastuono dei canti Tuva, incredibili e potenti, non avevo sentito, non avevo capito le parole del Cic.

Il Cic sa dire cose tutte sue, come sia stato non lo so.
Ma mi è tornato in mente un discorso TED passatomi dal solito spacciatore di cultura tanto tempo fa, ed è ora di riguardarmelo. Parla di linguaggio, di comunicazione, di mappe.
Un po' emozionante, un po' inquietante.. può interessare?


TED: Deb Roy: La nascita di una parola (sottotitoli in italiano)




7 commenti:

  1. quanta robba mela...vabbè poi ci torno (vista l'ora...) e mi guardo bene la tua incursione nell'arte. a quest'ora ho visto solo uova e occhietti, c'ha ragione il Cic!
    ho visto bene invece il video TED. Wow. Parole aderenti alla realtà tanto da mapparla. mmmm. Interessa interessa. Ci rifletto. Grazie.

    RispondiElimina
  2. Ma come fate a scovare questa roba... altro che droghe. Quei canti sono così ipnotici e i visi inquietanti, forse ho apprezzato o capito meno il gioco di luci, forse in video rende meno.
    Fantastico il discorso di Deb Roy, sono totalmente ignorante dell'argomento comunicazione e media, ma mi ha davvero affascinato. Però confesso: sono andata a cercarmi il video sottotitolato.

    RispondiElimina
  3. @ Stima: si, troppa roba ma essendo collegata me la volevo ricordare così. Poi mi fa troppo ridere!!!!!

    @ mammozza: i canti sono di profondo effetto: eravamo dall'altra parte di via Po ma siamo stati attratti magneticamente dal suono che proveniva dal cortile dell'Università e ci siamo fermati per due cicli di "rituale". Il volume era altissimo e in effetti gli effetti di luce avevano una presa minore, a parte quando si illuminavano gli occhi e le bocche: che paura!!!!
    Il discorso l'ho anche io seguito sottotitolato! forse è meglio che metta il link diretto, in effetti! grazie!!

    RispondiElimina
  4. Non riesco a vedere il corto, ci torno sicuramente, peró sento benissimo il critico! :-)

    RispondiElimina
  5. Quante cose! bellissime, grazie!

    RispondiElimina
  6. Ciao jessica! grazie a te di essere passata, così ho conosciuto il tuo blog! (purtroppo non ho molto tempo di esplorare la rete..). Vengo a farti i complimenti lì da te!

    RispondiElimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...