not follow

DISABLE RIGHT KEY

martedì 28 dicembre 2010

Gioco didattico musicale: "La Tombola delle Note" fai da te da scaricare. LINKS AGGIORNATI

La stagione dei giochi in scatola qui è cominciata da un pezzo, e la "Tombola delle Note" quest'anno è protagonista assoluta.


L'abbiamo pensata e costruita passo passo, con cura; l'abbiamo provata scrupolosamente ed ora non resta che condividerla con tutti quelli che non possono venirci a trovare e giocare con noi.

Però, se ci invitate, noi veniamo e la portiamo: è una minaccia!!


Come scrivevo, si tratta di un gioco didattico musicale, pensato per rendere familiare l'aspetto del pentagramma e delle note musicali al Pulce, che a quasi cinque anni è molto interessato ai simboli e alla scrittura in generale.
I nomi delle note li conosceva già per via della canzone "Do-Re-Mi" che ha imparato alla materna e per aver costruito un pomeriggio con me un pentagramma, colorando la chiave di violino e infilando grandi perle colorate nei fili che rappresentavano il rigo musicale. Si trattava solo di abituarlo ad un tipo di lettura diverso da quello delle parole, legato alla posizione relativa della nota nello spazio definito dal rigo, in modo che non percepisse la scrittura delle note come più difficile, solo..differente.



Come funziona il gioco:

Il gioco è una semplice tombola, ma invece di 24 numeri si estraggono 3 volte 8 note musicali.
Il re estrae le note ad una a una: suona la nota, dice il nome e la dispone sul tabellone mostrandone e descrivendone la posizione sul pentagramma ai giocatori (prima riga, oppure: secondo spazio... ecc...).


I giocatori devono cercare la nota estratta sulla propria scheda-spartito, formata da 3 battute di 4 note ciascuna.
Chi ha la fortuna di vedere per primo estratte 2 note nella stessa battuta fa ambo, chi 3 fa terna, chi 4 fa quaterna.


Chi per primo vede estratte tutte e 12 le note del suo spartito fa: TOMBOLA! e gli toccherà estrarre le note dal sacchetto la partita successiva.

Cosa serve per costruirla:

- cartoncino 50x70 cm, piegato in tre sul lato lungo, "a fisarmonica"

- 6 fogli cartoncino di colori diversi di formato un po' più grande dell'A4

- modelli scale di do maggiore (da stampare in 3 copie)

- 6 spartiti per le schede

- fogli di gomma crepla colorati o cartoncini colorati per ritagliare le note da estrarre

- forbici, colla, pennarello indelebile

- sacchetto di tela e legaccio per le note


- storia della tombola delle note (opzionale)

- uno strumento musicale elementare, tastiera, xilofono.... (opzionale)


- pergamena con il bando di gara (opzionale). Io l'ho presa da qui e modificata con GIMP.

- scrigno del tesoro (opzionale)


- corona del re (opzionale)


- decorazioni a tema medievale (opzionale). Quelli che ho usato io sono colouring pages prese dal web e disegni presi da qui

- oggetti per segnare sulle schede l'uscita delle note (pezzi di gomma crepla)



Come si costruisce:

Serve un tabellone (di cartoncino 50x70 cm) costituito da tre scale di Do maggiore divise ciascuna in due battute (o misure) da quattro quarti.


Ho voluto lasciare in secondo piano la durata delle note e mi sono concentrata sul riconoscimento del nome della nota in base alla collocazione nel pentagramma per non complicare troppo le cose (magari, in futuro...) ma ho comunque disegnato delle scale come se fosse una normale partitura, proprio perchè il mio scopo era creare una familiarità con la scrittura musicale come è usata realmente.

Le scale si possono scaricare da qui in pdf: sono tre fogli A4 che devono essere stampati in tre copie, tagliati ed incollati sul cartoncino in modo da ridare continuità ai tre pentagrammi, da incollare uno sopra l'altro.

Il cartellone poi può essere decorato a piacere, noi abbiamo messo il titolo e tanti disegni a tema medievale colorati poco per volta dal Pulce malato e dai nonni-assistenti.

I giocatori (ne ho previsti 6), giocano con le schede, costruite dividendo a metà orizzontalmente dei cartoncini colorati ed incollandovi sopra i brevi spartiti (attenzione: melodie assurde!! non ho fatto in tempo a contattare l'amico compositore che me ne componesse di orecchiabili seguendo i criteri della tombola!) che potete scaricare in pdf da qui: si tratta di 6 fogli A4.

Ognuno deve essere diviso a metà orizzontalmente e la parte inferiore deve essere ruotata di 180° e incollata a fianco della prima parte, quella con la chiave di violino. Consiglio di fare ciascuna scheda di colore diverso e decorarla con un personaggio dei disegni. Il gioco ne guadagna.


Invece dei numeri si estraggono le note. Io le ho ritagliate da fogli di gomma crepla colorati (foam), più o meno delle dimensioni delle note stampate sul tabellone.

Però si possono ritagliare da cartoncini colorati oppure stampare altre 3 copie delle scale di violino e ritagliare ciascuna nota da pescare..


Su ogni nota colorata ho scritto su un lato il nome in stampatello con un pennarello indelebile, dato che il Pulce sa leggere facilmente e velocemente paroline così corte. Le note sono di colori diversi: avremo 6 do viola, 3 re azzurri, 3 mi verdi.. e così via). Il DO centrale l'ho ritagliato con il classico "taglio", che il Pulce chiama familiarmente "il cappellino", mentre sull'altro ho scritto "DO alto".


Ho dotato la scatola della tombola di una piccola tastiera elettronica portatile, presa da un libretto per bambini.


Fa pena, mi fratello mi ha fatto notare che non è neppure accordata però non è facile trovare un metallofono o xilifono leggero e portatile che ci stia nella nostra scatola!!! Insomma questa tastiera sotto i tasti ha delle strisce di colore come riferimento.. ho cercato di rispettare gli stessi colori quando ho scelto i colori delle note da estrarre, in modo da facilitare il riconoscimento della nota estratta sulla tastiera.
Quando il re estrae la nota è tenuto a suonarla, e viene spontaneo e divertente intonarla poi a voce tutti insieme, mentre la si cerca nelle proprie schede-spartito!


Come si gioca:

La nostra tombola è speciale perché ci sono tanti oggetti "di scena" e c'è dietro una storia, una fiaba con draghi e principesse. Quando ci suono nuovi giocatori è divertente iniziare il gioco leggendo la storia e mettere in scena la vicenda tirando fuori dalla scatola (ho riutilizzato la scatola di un vecchio gioco..) i singoli oggetti al momento giusto.


Chi estrae le note, indossa subito la corona del re, legge la storia e designa un messaggero.
Quando nella storia si parla delle note che vengono raccolte nel sacchettino, si tira fuori dalla scatola il sacchettino e lo si mostra.
Quando si parla del bando, si tira fuori la pergamena, la si consegna al messaggero che la srotola e ne dà lettura. La stessa cosa vale per lo scrigno, che deve sempre restare chiuso (è segreto, lo vede aperto solo chi diventa re!) ma deve contenere ottimi cioccolatini rivestiti di carta dorata.
Infine, quando si finisce la lettura della storia con l'elenco degli aspiranti al trono, si divano solo i nomi dei personaggi effettivamente in gioco in base alle schede scelte dai giocatori.. ("una dama e un drago buono!" oppure: "un cavaliere, uno sbandieratore e un giullare!" ecc...).
Poi comincia il vero e proprio gioco: il re estrae le note e i giocatori segnano le uscite sui loro spartiti. Si usino piccoli pezzi di crepla colorata per segnare le note uscite sulle schede: danno molto l'idea delle note-coriandoli della storia!




Che dire: buon divertimento! E se non sono stata chiara in qualche passaggio.. chiedete!

Gli eventuali sviluppi del gioco li metto magari in un altro post..
Se realizzate questo gioco fatemi sapere come è venuto e mandatemi qualche immagine, ne sarei contenta!!
BUON ANNO!!

P.P.S.: La "Tombola delle Note" è ospitata anche su dienneti, un interessante, gratuito ed ordinato portale per l'educazione e la didattica.

22 commenti:

  1. oh di meraviglia e incanto.
    G. è troppo piccola ora, credo, ma questo gioco me lo annoto...
    (intanto magari le note comincio ad impararmele io).
    Sei molto generosa a condividere così.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo!!!! Anche noi siamo ancora piccine ma mai dire mai... potrebbero iniziare a divertirsi mamma e papà :-)... l'avessi avuta quando preparavo l'esame di solfeggio :-)!

    RispondiElimina
  3. un genio, sei un genio! Anche io mi segno l'appunto per l'anno prossimo.. nel frattempo mi studio le regole!

    RispondiElimina
  4. Wow...sono realmente impressionata...senti devi assolutamente commercializzarla, è davvero geniale!!!

    RispondiElimina
  5. geniale è dir poco, ma la soddisfazione di pensarla, vederla crescere, e in fine giocarla non credo abbia prezzo :-)
    hai fatto venir voglia di provare anche a questa campana stonata che sono io!

    RispondiElimina
  6. Geniale! Complimenti! Il mio Lorenzo è ancora piccolo, ma mi annoto il gioco per i tempi futuri :)

    RispondiElimina
  7. ecco, finalmente! ma sono incantata...sei un mito! grazie davvevo per aver condiviso, è un bellissimo gioco.

    RispondiElimina
  8. Meravigliosa! Sei magica :-D
    La realizzeremo senz'altro...
    Grazie di averla condivisa!
    Bacioni

    RispondiElimina
  9. @ Stima di Danno: grazie! si, mi sa che G. è ancora piccolina! Al Pulce interessano tantissimo i cartelli stradali, i marchi, i simboli, le lettere.. mi sono basata su questo per decidere che il gioco potesse essere adatto a lui

    @ Piccolalory: anche tu col solfeggio? Io l'ho odiato per anni, non me l'hanno insegnato bene. Poi quando ho dovuto fare l'esame di setticlavio in conservatorio ed ero già più grandina sono riuscita a prenderla come un gioco, una sfida, e allora l'ho imparato velocemente senza problemi. Mi interessava, con il gioco, evitare che lo spartito venisse subito associato a noia e fastidio!

    @ Mamma C: si, della lampada! Guarda che forse alla befana veniamo dalle tue parti.. ci siete?

    @ Sara: conosci qualcuno alla HABA o Ravensburger? ;-)

    @ jole: si, è stato bello farla un po' alla volta, insieme. Qui l'intonazione non c'entra! Bisogna solo copiare la posizione delle note e.. avere fortuna!!

    @ MadreCreativa: allora fammi sapere come è andata, se la realizzerete! Mi farebbe MOLTO piacere!

    @ mammasorriso: grazie! hai visto che alla fine ce l'ho fatta!?! (non ci speravo!;-) )

    @ Paola: ma prego! attendo riscontri svizzeri!!!!!!!! ;-)
    bacibaci!

    RispondiElimina
  10. Gran bel lavoro! L'ho annotato per un mio prossimo post sull'apprendimento della musica.
    Approfitto per invitarti all'iniziativa Love of learning, a presto!

    RispondiElimina
  11. bellalì!
    io, corista da ormai quasi 10 anni, non so leggere la musica... che dici, mi potreste aiutare?
    a prestissimo - o meglio: a tra poco, data l'ora ;)

    RispondiElimina
  12. @ Palmy: grazie, sei sempre gentile! Se trovo il tempo partecipo volentieri!

    @ Chichi: certo. Vi aspettiamo. Il tuo buono di Auto Invito è sempre valido. E se fai in fretta trovi ancora qualche pasta di meliga... ;-)

    RispondiElimina
  13. Ciao, ho visto solo ora questo post. Complimenti, é una bella e divertente proposta, quasi quasi passo da te per giocarci insieme... ;)

    RispondiElimina
  14. Grazie Sybille! Ho creduto molto in questo gioco e in effetti funziona: il mio bimbo si destreggia piuttosto bene ormai con il pentagramma. Il trucco è sempre rifornire bene lo scrigno! ;-)
    Vi aspettiamo con gioia: credo profondamente nell'autoinvito e lo pratico correntemente! Quando passate dalle parti di Milano scrivimiiiii!!!!
    Comunque se ve lo costruite e ci giocate, è un po' come se ci giocassimo insieme, no? :-)

    RispondiElimina
  15. meriteresti un premio nobel.
    è bellissima

    RispondiElimina
  16. @ Caffenero: grazie, ma non esageriamo! La cosa importante è che familiarizza davvero con la scrittura musicale di base.
    Sto cercando di organizzare la produzione domestica e la vendita di questo gioco da parte di un gruppo di mamme creative ma non ho tempo di seguire il progetto. Però mi piace l'idea!

    RispondiElimina
  17. La tombola è molto originale e creativa. Sto cercando in questi giorni di creare anche il gioco del domino col cartone per imparare la lettura delle note. Se avete qualche idea da suggerirmi,mi farebbe piacere. Lascio la mia email per contattarmi: sandra.gavioli@poste.it

    RispondiElimina
  18. @ Sandra: benvenuta! Ti ringrazio perché dei molti che visitano questo post ogni giorno di solito nessuno lascia commenti! Per il domino col cartone non vedo molte difficoltà, certo ti troveresti delle tessere visivamente molto simili tra loro. Ti scrivo in privato! Ciao!

    RispondiElimina
  19. Ciao! ti "conosco" da due/tre settimane al max e sono letteralmente rapita dal tuo blog. Finalmente ieri ho trovato i fogli di gomma crepla da comprare e il mio prox progetto per l'estate è giusto la realizzazione "brutta copia" della tua tombola musicale. Con i miei tempi potrei arrivare anche a sforare in autunno, ma spero tanto di essere colta da raptus manipolativi e finire in fretta. Ti farò sapere. PS sulla tua idea di stampini foam per pacchi regalo, i miei bimbi hanno realizzato una carta regalo dinosauresca che sta impazzando nelle feste di compleanno! grazie mille!!!!!!

    RispondiElimina
  20. @ Luciana: benvenuta! Mi fai dei complimenti bellissimi! Vedrai che per la tombola non ci metterai molto, e poi è adattissima come gioco invernale, al massimo! ;-)
    Mandami le foto delle tue realizzazioni (la carta da regalo, la tombola e le altre cose che ti hanno ispirata..) così se ti va le aggiungo ai post per mostrare come una medesima idea poi porti a realizzazioni molto personali! a presto!

    RispondiElimina
  21. fantastica!!!parola di una maestra di musica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, grazie! Scusa ma ho visto solo ora questo commento. Ti ringrazio molto!

      Elimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...