not follow

DISABLE RIGHT KEY

mercoledì 26 ottobre 2011

Prove di inibizione del pensiero laterale

L'altro giorno il Pulce, primo anno di un'ottima scuola primaria statale (lavagne interattive comprese), mi ha portato a casa questa verifica, corretta.

Il Pulce ha fatto un errore, ma dove?
Ecco! Ha collegato gli oggetti contenuti nell'astuccio al grande volume con il segnalibro (che di certo lui ha immaginato fosse il suo astuccio) e poi ha collegato l'astuccio allo zaino. Che tipo ordinato, mica vuoi sbatter dentro matite e gomme alla rinfusa! ;-)


Il compito è stato male eseguito, a rigor di logica. Ma credo che con questa correzione se ne sia andato anche un piccolo pezzo del pensiero laterale del Pulce.
La domanda resta sempre quella: come cambiare i paradigmi educativi, pur restando nell'istituzione scolastica?

Beh, per ora (per fortuna) la creatività del Pulce non mi sembra troppo compromessa, comunque.
Siete mai stati ad una cena a casa nostra?

19 commenti:

  1. ma il giorno che sono venuta io, la tigre dov'era?

    RispondiElimina
  2. Wow! Ma il leone giocoliere si esibisce ogni sera? E dietro compenso? E l'uccello del Paradiso a fare d'antenna alla tv è geniale. devo provarci anche io... :D

    RispondiElimina
  3. (ottusità della correzione!)

    RispondiElimina
  4. @ Stima: se l'era messa in tasca il Pulce perché magari ti spaventavi

    @ SuSter: gli animali vengon comodi anche per cucinare e sono molto generosi! per la correzione non so. E' l'istituzione che è così.

    RispondiElimina
  5. Oh, stupendo! Quando mi invitate per cena? :)

    RispondiElimina
  6. Non ho mica capito l'errore :(

    RispondiElimina
  7. Ahh ora ho capito, lui ha indicato che penna matita e gomma sono legati al libro - quaderno perché ci si scrive sopra e non all'astuccio perché ci stanno dentro. :)
    Ma in un certo senso, una volta scritto la penna "resta" dentro il libro.

    RispondiElimina
  8. forse mi sono spiegata male.. lui doveva collegare direttamente allo zaino gli oggetti che potevano esservi contenuti, invece ha fatto un passaggio intermedio collegando prima la cancelleria a quello che LUI credeva fosse un astuccio identico al suo(il librone)e poi il pseudo-astuccio allo zaino...

    RispondiElimina
  9. il disegno del pulce è veramente bellissimo!! E' super attento ai dettagli!! un vero artista...

    RispondiElimina
  10. Io non avrei mai e poi mai avuto il coraggio di correggerlo, anzi un bravo in pui ci stava tutto.
    Queste sono le piccole cose che i rendono tanto pensierosa...

    RispondiElimina
  11. Mediare, bisogna sempre mediare tra quello che dicono a scuola e quello che si dice a casa, ma non è mica facile fargli capire che quello che ha fatto è giusto ma non era quello che voleva la maestra.

    RispondiElimina
  12. Ma la maestra lo ha semplicemente corretto o gli ha chiesto il perché delle sue frecce verso l'astuccio?

    RispondiElimina
  13. @ Monica:): non so.. non vorrei neanche dare troppo peso a sta cosa, ma magari gli chiedo.

    @ kemate: hai colto la questione! non è facile fare un commento di sostegno senza svalutare le maestre, cosa che non vorrei

    @ jole sp: anche io l'ho visto come un aumento della complessità della risposta, ma forse gli chiedono di essere più attento al senso della domanda

    @ mami: grazie, esagerata!

    @ palmy: prego!

    RispondiElimina
  14. Che salone avete per ospitare tutto e tutti? Il Pulce è un grande!

    RispondiElimina
  15. @ Ruben: la sala-cucina in effetti è piuttosto grande, ma nella testa del Pulce probabilmente ci sta di tutto! ;-)

    @ Sybille: vieni quando vuoi! ti faccio posto tra l'uccello del paradiso e la foca, così non rischi nulla!

    RispondiElimina
  16. Prima elementare dell'Uno. Compito: ordina i quadrati dal più piccolo al più grande. Esercizio corretto. Seconda scheda: ordina i quadrati secondo un tuo criterio. Svolgimento: i quadrati tutti alla rinfusa. Voto della maestra: su 30 alunni, 29 hanno scelto l'ordine dal più grande al più piccolo, l'Uno ha scelto il criterio della bellezza, dal più bello al più brutto (erano decorati). In effetti è un criterio, quindi l'esercizio è corretto.
    Quando dico che la scuola la fanno i maestri... intendo questo. E capisco benissimo quello che senti.

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. @ mammainverde: è un criterio validissimo. Credo che il Pulce non avrebbe avuto dubbi sul prediligere l'aspetto decorativo della faccenda!
    Fortuna che mi capisci.. a volte mi sembra di cogliere incrinature nel reale, ma non so mai se sono io...

    RispondiElimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...