not follow

DISABLE RIGHT KEY

mercoledì 12 dicembre 2012

What do you have? And what do you need?

One day on Earth is an open project and you can film anything you want, but this year we decided to suggest two questions: What do you have? And what do you need? The answers to these questions can be verbal but we really have been pushing the idea that people answer them visually as well. The intention is to create an interesting dialogue globally. I hope we find that collectively we all have what we need somewhere in our global community.                                                                                  -------------------Creator Q&A: The Founders of One Day on Earth

Domani mattina i miei bambini troveranno sul tavolo della cucina giochi, libri, caramelle, frutta. Un po' di fieno da lì alla porta-finestra. 
Santa Lucia porterà loro quello che vogliono o quello di cui hanno bisogno? 

Cosa vogliono veramente?
Cosa pensano di volere?
Cosa io penso che desiderino?
Cosa mi fa pensare che lo desiderino?

Di cosa hanno bisogno?




Lo straordinario discorso tenuto dal Presidente dell'Uruguay José "Pepe" Mujica a Rio de Janeiro, Brasile il Jun-20-2012 (sottotitoli in italiano) - un regalo di Mammainverde



Mio figlio maggiore ha scritto la letterina per la Generosa Santa incollando ritagli di un giornaletto pubblicitario perché non si potesse confondere sul gioco scelto. Che poi, ogni volta che con la posta arrivava una nuova pubblicità, cambiava gioco.

Sono andata alle bancarelle in centro questo pomeriggio per scegliere qualche dolcetto, sono tornata a casa e mio figlio minore aveva ricevuto dal vicino soldi di cioccolato e uno squisito snack dolce, come quasi ogni giorno.

Come lasciare loro il ricordo ancora dolce delle mattine speciali che ho vissuto io, e mia mamma prima di me?
Lo speciale è normalmente d'obbligo, oggigiorno.

Come donare loro meraviglia, sorpresa, magia?



Il tempo ci ha pensato, in anticipo. 
Un intero sabato mattina libero, sole dopo una bella nevicata, un cortile di neve da giocare fino all'ultimo fiocco col papà. Sorrisi così non ne ho visti mai.

6 commenti:

  1. Hai ragione. E più crescono più è difficile. Poi arrivano situazioni che generano stupore e sorrisi aperti, con quelle si va sul sicuro....
    ciao e buona Santa Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, buona santa lucia anche a voi! :-)

      Elimina
  2. Tanti auguri di Santa Lucia!!!
    Per il resto, é proprio cosí. Mia madre mi racconta spesso dell'attesa del suo Natale da bambina: ognuno dei 9 bambini riceveva un'arancia e una matita ed era la gioia piú grande e piú attesa dell'anno.
    bacioni
    S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. baci anche a te! Mi mamma arancia, noci e un vestito nuovo per la bambola

      Elimina
  3. Come ti capisco anche noi alla prese con la letterina piena di idee che cambiavano in continuazione. Penso sia normale da bambini volere tutto, ma io mi ricordo che nel volere 1000 cose, ogni anno ce n'era una che veramente desideravo e che chiedevo ai genitori, ai nonni.. se chiedessi ad Agata cosa abbiamo scritto nella letterina, forse non lo saprebbe nemmeno. Le domande che poni all'inizio del post bisognerebbe sempre tenerle a mente.

    RispondiElimina
  4. hai ragione, questa è solo un'occasione in più! :-)

    RispondiElimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...