not follow

DISABLE RIGHT KEY

lunedì 30 maggio 2016

Esperimenti fluorscenti in cucina: amido di mais + acqua tonica = un liquido non-Newtoniano che risplende alla luce di Wood

Perdersi a curiosare su YouTube alcune volte mi fa venire una voglia matta di provare a rifare gli esperimenti che vengono proposti.



Un giorno che cercavo ispirazione per creare facilmente in casa dei bei cristalli colorati (ma di questo parleremo un'altra volta), sono capitata su un video che mostrava come creare una sostanza strana e fluorescente con delle semplici patate...

Risultati immagini per How To Make Magic Mud - From a Potato!

In realtà, guardando fino in fondo, si capisce che:
1 - la sostanza dallo "strano" comportamento fisico è dell'amido mischiato con un liquido
2 - ciò che rende fluorescente la sostanza alla luce di Wood (raggi ultravioletti) è il chinino contenuto nell'aqua tonica

Per cui:

1 - ho preso dell'amido di mais che avevo in casa
http://www.gustoblog.it/post/45647/cose-la-maizena-e-come-si-usa-in-cucina
2 - ho ordinato una lampada a raggi UV su internet




3 - ho comprato un'acqua tonica al supermercato

 


Così oggi abbiamo mischiato amido e acqua tonica fino a raggiungere una consistenza morbida (quando mescolata lentamente) ma dura (quando mescolata velocemente)..


...abbiamo acceso la lampada di Wood... ed ecco la "magia"!




La sostanza creata non è altro che un liquido non newtoniano (fluido dilatante)!

C'è un libro in italiano che propone l'esperimento della creazione di un fluido non newtoniano con dell'amido (lo chiama gagaplocia), e diversi siti che, ispirandosi al libro, mostrano come realizzarlo (un video, un divertente progetto scolastico).

In inglese questo materiale si chiama "Oobleck", da un libro del Dr. Seuss che si intitola "Bartholomew and the Oobleck".

Ma vediamo cosa dice Wikipedia:

Un esempio (economico e non tossico) di fluido non newtoniano e, precisamente, di fluido dilatante, può essere realizzato miscelando acqua e amido di mais (detto anche "maizena") o fecola di patate. L'applicazione di una forza – per esempio stendendo la superficie con un dito o capovolgendo rapidamente il contenitore in cui è posto – induce il fluido a comportarsi come un solido più che come un liquido. Questa è la proprietà di "ispessimento al taglio" (shear thickening) del fluido non newtoniano. Applicando forze più deboli, come il lento inserimento di un cucchiaio nel fluido, lo manterrà nel suo stato liquido. Una persona che si muova velocemente e che applichi una forza sufficiente con i piedi, può letteralmente camminare sopra un tale liquido.
Interessante!

2 commenti:

  1. Questo poi! Voglio la lampada e l'acqua tonica, la maizena ce l'ho già!!

    RispondiElimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...