not follow

DISABLE RIGHT KEY

mercoledì 28 settembre 2011

Il Quattordicesimo Quindici: trampoli di latta fai da te per giochi d'equilibrio


I Quindici, si sa, sono stati per me una grande fonte di piacere e meraviglia, soprattutto il numero Quattordici, a dire il vero.
Qualche tempo fa l'ho ricomprato su ebay ed è stato un tuffo nel passato. Soprattutto mi sono stupita, sfogliandolo, di quanto io sia stata influenzata, nei lavoretti che faccio col Pulce, dalle pagine di un libro ormai datato, con un'iconografia molto lontana dalla nostra cultura, in fondo.
Se poi mi guardo intorno nel web vedo tante proposte nei blog creativi che hanno una bell'aria di Quindici! Parlavo con Claudia di questo libro e di quanto abbia toccato la fantasia e la creatività dei bambini della nostra generazione, tanto che mi era venuta voglia di fare un sondaggio tra le blogger creative sull'argomento.... (Ma ancora ci sono da votare le foto fatte dai bambini!)

Dal Quattordicesimo Quindici ho preso le istruzioni per realizzare questo semplice gioco di equilibrio: I TRAMPOLI DI LATTA.
Ho usato due barattoli di latta del fruttosio, una forbice con le punte e dello spago. Tutto quello che vedete qui sotto.


Ho fatto (fare a mio marito) un buco con le forbici dai due lati di ciascun barattolo.
Ho tagliato due pezzi di spago alti più o meno come il pulce e li ho infilati nei buchi.


Ho annodato le estremità dello spago all'interno dei barattoli.



Ed ho consegnato il nuovo gioco d'equilibrio al Pulce. Più veloce di così!


E voi, quale lavoretto del Quattordicesimo Quindici avete realizzato, recentemente?

10 commenti:

  1. che belle illustrazioni a disegno ha quel libro!!
    Io non l'ho mai avuta quell'enciclopedia, ma mi pare di ricordare che qualche zia lo avesse...chissà, magari l' hanno anche buttata, che peccato!
    i trampoli sono un classico intramontabile...ops, non ne ho ancora realizzati, dovrei rimediare!!baci

    RispondiElimina
  2. a volte sono proprio i classici che si lasciano indietro, anche nei libri! Corri a rimediare!!!! ;-) baci e grazie ancora per la segnalazione: loro hanno rimediato!!! ;-)

    RispondiElimina
  3. oddio se dico a mio marito che sei una fan dei quindici diventi la sua blogger preferita.

    RispondiElimina
  4. Anch'io non ho avuto i quindici, ma a casa di papi Miki gira ancora, io mi ero fatta conservare il volume con le filastrocche e le rime. Ma è rimasto a casa dei nonni.

    RispondiElimina
  5. @ kemate: una delle tante, guarda nei post di Claudia.. ne avrà almeno 5 in cui li cita! ;-)

    @ mammozza: io li avevo in prestito e li ho dovuti ridare. Poi me li hanno regalati usati quando ho avuto il pulce ma MANCAVA il 14. Ho dovuto per forza provvedere!

    RispondiElimina
  6. l'abbiamo fatti pure noi queste estate, uguali, uguali!! I Quindici non lo conoscevo ma i trampoli si facevano anche da noi quando ero bambina. :-)

    RispondiElimina
  7. hmmm, quel strano chi siamo ero io.

    RispondiElimina
  8. @ Jole SP: si, si facevano anche qui quando mia mamma era piccola. Certe tradizioni però a volte si perdono se non vengono tramandate, e i libri possono servire a questo!

    RispondiElimina
  9. I trampoli non li abbiamo ancora fatti, ma ho diverse lattine nella mia stanza-studio-stireria dove conservo ogni cosa che si può riciclare! Ma tu hai la versione con grigia. I miei Quindici invece sono color crema-marroncino chiaro. Però che belli che erano e che sono!!

    RispondiElimina
  10. @ Pollon72: Si, son belli! io avevo quelli grigi.. gli altri che mi hanno ri-regalato sono come i tuoi. Dentro sono identici, ho verificato!

    RispondiElimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...