not follow

DISABLE RIGHT KEY

martedì 29 maggio 2012

Lezione di vita

Chiedi a un bambino di disegnarti l'animale che lo rappresenta di più. Ti può disegnare, chessò, un leone? un gattino?

Grifone: rappresenta la forza, il coraggio

Chiedi a un bambino di disegnarti un momento che per lui rappresenta una grande emozione. Ti disegna di certo il compleanno, o di quella volta che è salito sul pony o al massimo che è andato al museo.

Andare a cavallo di un drago (emozione positiva, s'intende.. perché le emozioni si possono anche immaginare!)

Chiedi a una classe di bambini di prima, tendenzialmente piuttosto chiacchierini, di copiare vecchi quadri coi fiori. Come minimo ti aspetti caos e macchie.

O. Redon - Anemones (copia)

O. Redon - Anemones (immagine tratta da qui)


Jessica mi ricorda di imparare dai bambini, e fa bene. 
Per fortuna ci sono anche i bambini a ricordarmelo. Il mondo magico convive con una stretta aderenza alla realtà e al dettaglio, senza perdere la visione d'insieme, ed è lezione di vita.



(ho mescolato in questo post memorie di diverse attività realizzate nella scuola del Pulce, che ho potuto conoscere solo ora, a fine anno scolastico. I primi due disegni sono relativi a un progetto di alfabetizzazione emotiva, mentre la copia della natura morta fa parte dei lavori di immagine presentati in occasione di una locale festa dei fiori)

18 commenti:

  1. del resto lui ha la M che ride!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. non esageriamo! però è buffo, no? Inaspettati punti di vista!

      Elimina
  3. Questo viaggio sui bambini maestri porta davvero tante splendide immagini. E che bello il progetto di alfabetizzazione emotiva, sarebbe servito tanto anche a noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è stato portato avanti da due psicologhe di un consultorio. A mio parere l'alfabetizzazione emotiva dovrebbe essere principalmente funzione della famiglia.. quasi quasi l'alfabetizzazione emotiva sarebbe stata più utile per noi genitori.. ;-) ma non mi lamento. Le psicologhe sono state valide e chissà che i bimbi non abbiano acquisito qualche strumento in più!

      Elimina
  4. Wow!!
    Ricordo un tema che dovevamo scrivere in terza elementare sul nostro animale preferito, anch'io avevo scelto un drago ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ci credo!!! :-D Ho giusto qui un disegno del Pulce per "la mia amica dei soldi", vado a controllare se ti ha messo pure il vostro drago.. ;-)

      Elimina
    2. Che emozione, un disegno per "l'amica dei soldi"!!

      Elimina
  5. che bei post, mia figlia è più piccola ma ora che prende le sue misure sto imparando quello che evidenzi tu: il valore del genitore solo accogliente. lasciamoci insegnare il loro mondo limitandoci ad ascoltare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido. Fatico a trattenermi a volte perché mi sento manchevole, mi è stato insegnato: stimolare stimolare stimolare. Ma non voglio neanche condizionare troppo, e con tutte le ore passare a dover fare cose fuori casa, mi piacerebbe che a casa nostra il Pulce (e il Cic, ovvio) possa trovare il tempo di fare qualche cosa (lavoretti/progetti/giochi) che gli viene in mente, anche se magari non ha ne capo ne coda..

      Elimina
  6. ah mia figlia è ancora nella fase dinosauri e comtinua a dire di essere un collo lungo ;) altro che gattino!

    RispondiElimina
  7. Leggo di mascosto:"Il grifone rappresenta la forza e il coraggio"...
    Non è un animale da tutti i giorni però ha scelto bene.

    RispondiElimina
  8. @ Mammozza: una scelta inusuale, si. Temo che fosse più che altro un auspicio, il suo.. ;-)

    RispondiElimina
  9. L'ho sempre sostenuto che il Pulce è un vero artista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aspetta aspetta coi commenti: ho in arretrato mesi di roba da scansire e propinarvi!!!! ;-)

      Elimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...