not follow

DISABLE RIGHT KEY

sabato 1 ottobre 2016

Maledetta Fata! Gioco di carte di Halloween: multilingue, illustrato, da scaricare gratis

Il titolo dice tutto.

"Maledetta Fata!"
Gioco di carte di Halloween per tutta la famiglia

"Verflixte Kürbisfee!"
Halloween-Kartenspiel für die ganze Familie

"Tricky Fairy!"
Halloween card game for the whole family


Un mese fa Sybille mi ha proposto di creare insieme delle carte a tema Halloween, per giocare al gioco che nei paesi di lingua tedesca è noto come "Schwarzer Peter", nel mondo anglosassone come "Old Maid" e in Francia come "Vieux garçon". 
Io non ne sapevo niente e mi sono subito incuriosita: un gioco nuovo da imparare!!
Mio marito lo conosceva: si tratta del gioco che in Italia è noto come "Asino", si può giocare anche con le 52 carte francesi e in Veneto si chiama la "Vecia".
Ovviamente ci siamo messi subito a provarlo con le carte normali.

IL PROGETTO

"Asino" è un gioco interessante:
- è adatto anche per bambini che non sanno ancora leggere, basandosi principalmente sul principio di accoppiare due carte uguali
- si basa tutto sulla fortuna, ma si presta anche a trucchetti che rendono più frizzante la partita
- non solo si può personalizzare e scegliere di creare le carte a proprio piacimento, ma degli illustratori hanno prodotto mazzi di carte con disegni meravigliosi, delle vere opere d'arte!

"Čierny Peter’ sooty face by Ludék Maňásek" tratto dalla interessante pagina http://www.wopc.co.uk/czech/cierny-peter
Sì, questo è proprio pane per i denti di Sybille!

... che infatti mi ha subito mandato le sue illustrazioni in bianco e nero, in cui ha reinterpretato i classici soggetti di Halloween nel suo stile giocoso e incantato.

Ma creare solo delle carte disegnate era una sfida troppo semplice per noi!  ;-)
Abbiamo pensato di fare delle carte accoppiabili anche ai nomi dei soggetti in cinque lingue: italiano, tedesco, inglese, francese e spagnolo, per poterle usare anche come strumento ludico-didattico per chi sta imparando una lingua nuova.

Poi si è trattato di preparare le carte vere e proprie: un lavoro di squadra!

Facciamo una traduzione dei nomi, la facciamo verificare (grazie Laura e Loretta), cerco i caratteri. Mi ispiro al formato delle carte Gorilla, adatto a mani di tutte le età. Faccio le prove in GIMP, sento i commenti della mia famiglia, spedisco a Sybi, sistemo. Faccio tutte le carte, stampo, proviamo a giocare. Nuovo giro di suggerimenti, correggo.- Prego notare le miniature agli angoli, per tenere sott'occhio tutte le proprie carte senza fatica.-
Ottimizzo per la stampa, esporto in pdf, accorpo i pdf. Carico in GOOGLE DRIVE. Condivido. 
Ci viene fatto notare che il termine "Damned" Fairy! che avevamo inizialmente adottato come traduzione di "maledetta" non è adatto all'uso nei paesi con un retaggio puritano, per cui ricorreggo tutto con la parola "Tricky" Fairy! (sdolcinata, nevvero?), riconverto, riaccorpo e ricarico.
 ECCOLE!!!!

1) Quattro fogli A4 in formato PDF, 5 carte per foglio, con le versioni disegnate

2) Quattro fogli A4 in formato PDF, 5 carte per foglio, con le versioni scritte nelle 5 lingue

COME REALIZZARE IL MAZZO DI CARTE


Chi vuole giocare solo con le carte disegnate deve stampare due volte il primo file PDF.
Chi invece vuole giocare abbinando i nomi ai disegni deve stampare una volta entrambi i files.

Il mio consiglio è di stampare su carta bianca, dello spessore che si preferisce. 
I files sono in bianco e nero.

Se si vuole fare un mazzo bello, da conservare o da regalare, si possono abbellire le carte colorandole con la tecnica che si preferisce, ispirandosi ai soggetti tradizionali da cui originano le immagini simboliche oppure inventandosi di sana pianta l'aspetto finale dei personaggi.



Noi le abbiamo colorate con i pastelli: 


Voglio Una Zucca Blu


La fatina nella versione tutta sfumata ed autunnale proposta dal Pulce

Si consuma molto pastello nero :-)

Il Cic ha voluto aggiungere il tocco macabro della falce che gronda sangue. L'alone rosso è un'idea mia

Che cucciolotto questo Lupo Mannaro!

Il ragno come Ygramul de "La storia infinita".
La strega come la Baba Jaga della tradizione russa a cui è ispirato un famossissimo “quadro” musicale di Musorgskij. 
Lo scheletro che balla da una danza macabra medievale.
La morte personificata, con l'affilata falce.
Il mostro di Frankenstein come interpretato da Boris Karloff.
Il diavolo nella sua più fantasiosa rappresentazione iconografica.

Poi abbiamo incollato con la colla stick ogni foglio bianco su un cartoncino arancione da 160 grammi e abbiamo ritagliato ogni carta, ben smussata. Forse per evitare gli effetti di trasparenza meglio un bel cartone nero ancora più pesante! ;-)



Un tocco finale sarà la plastificazione, per rendere il gioco più resistente all'uso.

COME SI GIOCA?

In ogni set di 4 fogli c'è una carta con una sintesi con le regole del gioco, che sono le seguenti:


Però si può giocare anche in altri modi: 

- Si può giocare a memory, tenendo entrambe le carte con le "maledette fatine".

- Le carte si possono stampare fronte-retro come delle flashcards: sul retro di ogni disegno si stampa il nome nelle 5 lingue (come già predisposto nei files PDF). Così si ottiene un (bellissimo) materiale da apprendimento individuale (o da autocorrezione).




Un ultimo consiglio per giocare la sera di Halloween o in un lungo pomeriggio nebbioso d'autunno: spegnete le luci e giocate a lume di candela! 

Così anche i più furbi con l'occhio lungo non riusciranno ad intravedere la carta da evitare, la Maledetta Fatina: 
ATTENTI A NON FINIRE TRASFORMATI IN UNA ZUCCA!!!!!!!


P.S. Ringrazio gli autori dei font, scaricabili dal sito DaFont, per aver creato questi caratteri così evocativi, permettendoci di caratterizzare in modo diverso ogni lingua:
- Italiano Clownoween
- Tedesco Dracula (dieresi fatte a mano dalla sottoscritta)
- Inglese FrankenDork
- Francese Cartoon (che ha gli accenti giusti!)
- Spagnolo Green Fuz

Come il nostro gioco, anche i font sono per uso personale.

Creative Commons License

8 commenti:

  1. Fantastico!! Grazie per questo bellissimo regalo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il commento! Sono soddisfazioni! Buon divertimento :-D

      Elimina
  2. e grazie anche per la segnalazioen dei font!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stupendi, vero? E devo ammettere che è stato difficile scegliere: ce ne sono tanti bellissimi!!!

      Elimina
  3. Grazie, è un regalo simpaticissimo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! Grazie per il commento! Aspetta però a scaricare. Amiche americane ci hanno suggerito che il termine "Damned" è troppo "forte" nella loro cultura. Lo sostituiremo prima possibile con un altro termine più adatto!

      Elimina
  4. Bellissimi questi giochi! Pronti anche noi per giocare... o quasi!!!

    RispondiElimina
  5. Beh, avete ancora un po' di tempo! Poi ci mandi qualche foto?! Ora che non ci sono più parolacce!!!! ;-)

    RispondiElimina

I commenti che mi lasci restano qui, arricchendo il post e questo spazio di condivisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...